Con deliberazione I.D. n. 143 del 25/7/2016, il Consiglio comunale di Reggio Emilia, ha controdedotto alle riserve, alle osservazioni e ai pareri pervenuti ed ha approvato la variante al vigente Regolamento Urbanistico ed Edilizio (RUE), adottata con Deliberazione di Consiglio Comunale I.D. 230 del 21/12/2015, riguardante il Capo 4.6 e 4.7 – Territorio rurale – delle Norme di Attuazione e l’Elaborato R4.
Variante RUE – Territorio rurale ed edifici vincolati (approvazione)

L’obiettivo della variante è quello di valorizzare l’agricoltura per ciò che veramente è, spesso eccellenze uniche nel panorama mondiale; le nuove norme sul territorio agricolo valgono non solo per gli imprenditori agricoli professionali, ma anche per le cooperative sociali aventi l’esercizio dell’attività agricola.

E’ stata introdotta una nuova definizione di unità fondiaria agricola, comprensiva dei terreni in affitto; è inoltre possibile vendere e operare piccole trasformazioni di prodotti senza necessità del cambio d’uso urbanistico, favorendo in tal modo la diffusione della produzione e vendita di prodotti tipici locali.

Agli agricoltori viene assegnato anche un ruolo di tutela e valorizzazione paesaggistica, attraverso nuove e più stringenti indicazioni in merito al corretto inserimento di edifici in territorio agricolo, nonché la compartecipazione alla rinaturazione e all’incremento della biodiversità del territorio rurale

L’amministrazione stringerà collaborazioni con CRPA (Centro Ricerche Produzioni Animali) e tecnici iscritti agli Ordini professionali per accelerare i tempi istruttori di verifica dei Programmi di Riconversione o Ammodernamento Aziendale (PRAA).

Viene incentivato il recupero attraverso l’utilizzo dell’intera Superficie complessiva a discapito di nuove costruzioni degli edifici esistenti, anche residenziali.

Per tutte le aziende sono inoltre previste nuove possibilità di ampliare e ammodernare depositi e allevamenti esistenti.

E’ stata introdotta inoltre un’ulteriore semplificazione per l’insediamento di nuovi centri aziendali che, a seconda della dimensione e localizzazione, dovranno avere l’approvazione da parte della Giunta Comunale di PRAA accelerando così i tempi di attesa.

Annunci